Il Royal Institute of British Architects (RIBA) ha annunciato il progetto vincitore del RIBA International Prize 2018.
Il Premio Internazionale RIBA comprende il Premio Stirling (Stirling Prize) e il Premio Europeo RIBA e premia “l’eccellente lavoro svolto dai membri di RIBA in tutto il mondo”, con cadenza biennale.

Il 13 settembre 2018 sono stati annunciati i quattro finalisti, dopo una prima selezione svoltasi nei mesi scorsi, che aveva portato alla selezione di 20 progetti.
Tra i quattro finalisti figuravano il Bosco Verticale di Boeri, modello di edificio residenziale sostenibile oltre che progetto di riforestazione metropolitana, realizzato a Milano; la Central European University (Phase 1) di O’Donnell + Tuomey a Budapest; il Children Village di Aleph Zero + Rosenbaum a Tocantins, in Brasile e la Toho Gakuen School of Music di Nikken Sekkei a Tokyo.

Il 21 novembre è arrivato il verdetto: il progetto selezionato, vincitore del RIBA International Prize 2018, è il Children Village di Aleph Zero + Rosenbaum, realizzato a Tocantins, in Brasile.

Il Children Village è stato finanziato dalla Bradesco Foundation, una istituzione non-profit fondata nel 1956, che si occupa di rendere accessibile l’educazione ai ragazzi che vivono in zone difficili.
Perfettamente in linea con la causa, il Children Village ospita 540 studenti tra i 13 e 18 anni. Gli architetti Gustavo Utrabo e Petro Duschenes di Aleph Zero, Marcelo Rosenbaum e Adriana Benguela di Rosenbaum hanno progettato il villaggio insieme ai ragazzi, accogliendo ed interpretando le loro esigenze. Così sono riusciti a creare una seconda casa, intima e accogliente, per questi studenti, tutti provenienti da aree remote e difficilmente raggiungibili del Paese, prestando particolare attenzione anche agli spazi pubblici e condivisi.

Il RIBA 2018 non poteva che andare a questo progetto che, come da requisiti, è significativo dal punto di vista tecnologico, eccellente nella realizzazione e di grande impatto sociale.

Nel 2016 il primo RIBA International Prize era stato assegnato a Yvonne Farrell e Shelley McNamara di Grafton Architects, per il progetto dell’UTEC University Building a Lima, in Perù.