L’approccio smart che sta caratterizzando il mondo dell’edilizia degli ultimi anni, punta a migliorare la qualità della vita negli ambienti domestici, lavorativi e urbani, integrando gli spazi con tecnologie digitali e di building automation.
La building automation è uno dei punti cardine dell’architettura 4.0 e permette di gestire, in modo autonomo e automatico, gli impianti tecnologici di un intero edificio, controllando che tutte le funzioni siano regolarmente svolte e integrandole in caso contrario.
Illuminazione, riscaldamento e condizionamento, antri-intrusione, controllo presenze, anti-incendio, diventano sistemi integrati in un’unica piattaforma in grado di comunicare con tutti i sottosistemi e modificare tempi e proprietà di tutti i servizi erogati dagli impianti.
Il vantaggio principale di gestire in maniera integrata ed automatizzata gli impianti consiste nel disporre di una infrastruttura di supervisione e controllo capace di massimizzare il risparmio energetico, il comfort e la sicurezza degli occupanti, garantendo inoltre l’integrazione con il sistema elettrico di cui l’edificio fa parte.

Differenza tra domotica e Building automation

A differenza della domotica, che interessa soprattutto l’ambiente domestico, la Building Automation è utilizzata negli edifici a scopo non residenziale come uffici, scuole, banche, cantieri, alberghi, agriturismi, palestre, porti, pubbliche amministrazioni, ospedali e per molto altro.
L’essenza non cambia, ma cambiano notevolmente i campi di applicazione e la portata degli interventi da eseguire.
A seconda del campo di applicazione esistono delle soluzioni tecnologiche per:
• il controllo degli accessi;
• il controllo e la gestione dell’illuminazione;
• il controllo e gestione del condizionamento dell’aria;
• la raccolta ed export dati.
Grazie a queste tecnologie è possibile sapere quando un’area è occupata e quante persone sono in una stanza, regolando in maniera completamente automatizzata l’aria condizionata e l’illuminazione.
Oppure, è possibile impostare lo spegnimento dell’aria condizionata quando una finestra si apre e il viceversa quando la finestra è chiusa.
Quello della building automation diventa quindi un sistema indispensabile per ottimizzare i consumi energetici e garantire i massimi livelli di sicurezza e confort e rappresenta un innovativo metodo di lavoro che sposa a pieno la filosofia di Zen.
La nostra è un’architettura sostenibile, progettata con etica contemporanea, che contribuisce ad aumentare il comfort e la produttività del proprio edificio.