La propria casa, il proprio ufficio o negozio, rappresentano un progetto architettonico con caratteristiche differenti: per questo motivo, ogni situazione va analizzata nel dettaglio.
Ogni progetto dovrà rispondere alle esigenze funzionali, estetiche ed economiche del committente.

Quali sono gli step fondamentali da seguire nel corso della progettazione architettonica?

Vediamo i principali.

Idea progettuale

Le esigenze e i desiderata del committente vengono elaborate e tradotte in un progetto presentato con disegni, modellini o eventualmente viste 3D.

Progetto preliminare

È la prima rappresentazione dell’idea progettuale e definisce le caratteristiche qualitative e funzionali dei lavori oltre al quadro delle esigenze da soddisfare e delle specifiche prestazioni da fornire. A seconda del tipo di progetto, della categoria a cui appartiene e delle basi economiche che lo sostengono, possono essere preparati i seguenti documenti:
• La relazione tecnico-illustrativa;
• La valutazione dell’impatto ambientale;
• Studi necessari per un’adeguata conoscenza del contesto in cui andrà a inserirsi l’opera quali, ad esempio, indagini topografiche, geologiche, geotecniche, idrogeologiche, idrologiche, idrauliche, sismiche, archeologiche ecc.
• Elaborati grafici descrittivi e rappresentativi del progetto, redatti nel numero, nelle tecniche e nelle scale di rappresentazione più idonee in funzione dell’oggetto specifico;
• L’analisi economica che stimi i costi relativi alla realizzazione effettiva dell’opera.

Progetto definitivo

Il progetto definitivo, redatto sulla base delle indicazioni del progetto preliminare approvato, sviluppa gli elaborati grafici e descrittivi, nonché i relativi calcoli.
Solitamente si compone di diversi documenti:
• La relazione generale;
• I rilievi planoaltimetrici;
• Il monitoraggio ambientale;
• Le relazioni specialistiche e tecniche;
• Gli elaborati grafici (piante, prospettive, sezioni, assonometrie, sviluppate in una scala appropriata);
• I calcoli e le misure delle strutture e degli impianti;
• Il computo metrico estimativo e il quadro economico;
• Il cronoprogramma dei lavori necessari per completare l’opera;
• Il piano particellare che mostra la situazione catastale relativa;
• Il contratto di appalto e il capitolato speciale di appalto delle opere relativi alle imprese che effettueranno i lavori.

Progetto esecutivo

Il progetto esecutivo rappresenta l’ingegnerizzazione di tutti gli interventi e, pertanto, definisce compiutamente ed in ogni particolare architettonico, strutturale ed impiantistico l’intervento da realizzare, inclusi i piani operativi di cantiere, i piani di approvvigionamenti, nonché i calcoli e i grafici relativi alle opere provvisionali.

Il progetto esecutivo si compone dei seguenti documenti:
• La relazione generale;
• La relazione specialistica;
• Gli elaborati grafici di impianti, strutture e quelli relativi al ripristino ed ai miglioramenti ambientali;
• Il calcolo esecutivo di strutture ed impianti;
• Il piano di manutenzione delle opere e delle loro parti;
• Il piano per il coordinamento e la sicurezza;
• I computi metrici-estimativi.

Nel team di Zen operano diverse figure professionali con competenze diverse e trasversali, in grado di seguire tutte le fasi della progettazione in modo da offrire un servizio completo e personalizzato.
Contattaci per maggiori informazioni.