Il mondo dell’edilizia e dell’architettura si sta muovendo nella direzione della sostenibilità ecologica ed ambientale. Questi sono temi di fondamentale importanza, che porteranno cambiamenti significativi in tutte le fasi del processo edilizio, dalla progettazione, alla costruzione, alle finiture.
Grazie all’integrazione di strutture e tecnologie appropriate, gli edifici vengono progettati per limitare l’impatto ambientale. Le finalità progettuali? L’efficienza energetica, il miglioramento della salute, del comfort e della qualità della fruizione degli abitanti.

Progettare un’architettura sostenibile significa considerare elementi fondamentali del processo di progettazione, tra cui:


Ambiente circostante: per eseguire un progetto che sia davvero in relazione con ciò che lo circonda, diventa fondamentale costruire un edificio seguendo precisi criteri. Questi permetteranno di ridurre il fabbisogno di energia per il proprio funzionamento, con un minor impatto ambientale e un’integrazione ottimale con l’ambiente circostante.
Clima: è importante conoscere la temperatura dell’aria di un luogo per comprendere quale siano le migliori scelte progettuali da compiere, in merito a materiali e tipologia costruttiva.
Il ricorso alle fonti energetiche rinnovabili: l’installazione di pannelli solari termici o la posa di un impianto fotovoltaico permettono di sfruttare il sole, fonte energetica rinnovabile e gratuita, per produrre rispettivamente acqua calda ed energia elettrica.
Sistemi domotici di gestione: sempre più persone cercano soluzioni che le aiutino a migliorare la qualità e il comfort dell’ambiente domestico, oltre che ridurre i consumi.
Uso razionale della risorsa idrica: un ulteriore aspetto è riferito al corretto utilizzo della risorsa idrica, con l’adozione di tecnologie in grado di riusare l’acqua piovana per usi secondari, o di consentire una elevata permeabilità dei terreni.
Utilizzo di materiali bioecologici: la scelta di materiali e prodotti sulla base di un ecobilancio, che confronta tra loro i prodotti valutandone i diversi impatti ambientali prodotti in tutte le fasi del ciclo di vita.

Fare architettura sostenibile significa saper costruire e gestire un’edilizia in grado di soddisfare al meglio i bisogni e le richieste dei committenti.

Insieme, gli architetti che sostengono la pratica della sostenibilità danno un contributo positivo alla comunità, che abita e vive gli edifici progettati migliorando il rapporto tra uomo-natura, tanto necessario in questo momento di crisi ambientale.
Da anni il team di Zen studia le migliori soluzioni in ambito di architettura sostenibile in modo da poter migliore la qualità del vostro abitare e della vostra vita.
Contattaci per maggiori informazioni.