L’ultimo decennio si è contraddistinto per le ripetute crisi dei mercati immobiliari e per i profondi cambiamenti nel settore dell’industria. Tutto ciò ha fatto emergere in ambito edile e industriale la necessità di guardare al futuro rivedendo i modelli di business aziendali.In questo contesto, le nuove tecnologie assumono un ruolo sempre più importante traghettando le imprese verso la cosiddetta industria 4.0, un nuovo modello di produzione e gestione interconnessa delle produzioni.

Come nelle imprese, anche in edilizia gli edifici si sono evoluti in modo strategico ed efficace, adottando tecnologie innovative e le soluzioni intelligenti che puntano alla sostenibilità degli interventi.
L’architettura 4.0 stravolge completamente il concetto di progettazione che si trasforma in progettazione integrata: non si affrontano più a “compartimenti stagni” le varie fasi della progettazione come disegno architettonico, calcolo strutturale, studio degli impianti, ma il percorso progettuale integra tutti gli aspetti fin dalla prima fase di progetto.

Ecco che l’edificio nasce tenendo conto fin dall’inizio di nuovi aspetti fondamentali:
• Sostenibilità del sito
• Efficientamento dell’uso dell’acqua
• Qualità dell’ambiente interno
• Materiali e risorse
• Energia ed ambiente
• Design innovativo
• Consapevolezza ed educazione
Il processo edilizio, che si avvicina sempre di più a quello industriale, non deve lasciare nulla al caso e i professionisti coinvolti dovranno eseguire una progettazione a 360° che accolga le richieste del cliente e al contempo raggiunga qualità architettonica e alte prestazioni energetiche e tecnologiche.

Lo strumento a supporto alla progettazione di questo cambiamento culturale e dei processi, che consente una maggiore conoscenza di tutti gli elementi che fanno parte di un progetto, è il BIM ovvero Building Information Modeling, la rappresentazione digitale delle caratteristiche fisiche e funzionali di una struttura. La tecnologia BIM offre molteplici vantaggi come: maggiore efficienza e produttività, meno errori, meno tempi morti, meno costi, maggiore condivisione delle informazioni, un controllo più puntuale e coerente del progetto.


Come l’industria 4.0 si fonda sull’ottimizzazione dei processi e sull’interconnessione tra le parti, così la nostra architettura 4.0, realizzata attraverso una progettazione avanzata ed evoluta, punta ai medesimi obbiettivi.


Noi di Zen crediamo fortemente che l’architettura 4.0 possa migliorare la qualità dei nostri progetti e soprattutto la qualità della vita di chi questi spazi li vive. Progettare e realizzare edifici intelligenti è quindi sempre più fondamentale e per farlo bisogna avvalersi delle più avanzate tecniche costruttive e delle migliori tecnologie nel campo.
Il nostro team è costantemente aggiornato per poter offrire al committente il miglior servizio possibile.